Le vittorie in auto

Questa scheda raggruppa i successi conquistati da Nuvolari nelle principali gare automobilistiche alle quali partecipò. Così il bilancio: 55 vittorie assolute più 37 a livello di categoria o di classe di cilindrata. Non sono state inserite nell’elenco altre affermazioni “parziali”, ottenute in batterie eliminatorie (7) oppure in gare di regolarità (3).
All’albo d’oro automobilistico di Tazio vanno aggiunti 2 primati internazionali di velocità stabiliti nel 1935 sull’autostrada Firenze-Mare con l’Alfa Romeo Bimotore (1 chilometro e 1 miglio con partenza lanciata, rispettivamente a 321,428 e a 323,125 km di media oraria).
Nuvolari si impose inoltre nel Campionato Internazionale 1932 della AIACR (l’associazione internazionale degli Automobile Club riconosciuti): in pratica, un equivalente del “Mondiale F1” di oggi). Fu altresì Campione Italiano assoluto di automobilismo nel 1932, 1935 e 1936.
Nelle corse in circuito Tazio fece registrare non meno di 100 volte il giro più veloce: 59 in auto, 41 in moto.

VISUALIZZA LA SCHEDA IN PDF

Le vittorie in moto

Le vittorie elencate in questa scheda sono quelle ottenute da Nuvolari nelle principali competizioni motociclistiche cui prese parte e delle quali si ha notizia certa. In totale: 49 affermazioni, di cui 15 assolute e 34 a livello di classe di cilindrata. Particolare degno di nota: dal 1925 il pilota mantovano gareggiò sempre con la Bianchi 350 e per ben 8 volte conquistò la vittoria assoluta, facendo registrare prestazioni migliori di quelle degli avversari in sella a moto di cilindrata superiore.
Altri successi minori qui non presi in considerazione (non meno di 17) furono conseguiti in riunioni che negli anni 20 del Novecento si tenevano solitamente a fine stagione su velodromi o ippodromi, con formule di gara prese a prestito dal ciclismo su pista: giro con partenza da fermo, giro lanciato, inseguimento e via dicendo.
All’albo d’oro motociclistico di Tazio vanno inoltre aggiunti 3 primati internazionali di velocità, stabiliti a Monza nel 1925 con la Bianchi 350 (300 chilometri, 3 ore e 400 chilometri, con medie di km/h 125,006, 121,797 e 121,428 rispettivamente), nonché 2 titoli di Campione d’Italia, conquistati nel 1924 (classe 500) e nel 1926 (classe 350).

VISUALIZZA LA SCHEDA IN PDF

Video

Tazio Nuvolari - Le moto

Tazio Nuvolari - Moto

Guarda il video

Tazio Nuvolari - G.P. Donington

video donington

Guarda il video

Tazio Nuvolari - Mille miglia 1933

video mille miglia

Guarda il video

Tazio...in breve!

Tazio Giorgio Nuvolari, nato a Castel d’Ario (Mantova), il 16 novembre 1892, è passato alla storia dello sport come uno dei più grandi piloti di ogni tempo. Esordì in corsa non giovanissimo, nel 1920, alternando la moto all’auto e arrivando a eccellere con l’una e con l’altra.
Su due ruote ottenne 69 vittorie (36 assolute, 33 di classe di cilindrata), 1 titolo di Campione d’Europa (1924), 2 titoli di Campione d’Italia (1924 e 1926), 3 primati internazionali di velocità. In 8 occasioni, in sella alla monocilindrica con cui conquistò i suoi maggiori successi, la Bianchi 350, riuscì a battere anche tutti gli avversari alla guida di moto di 500 centimetri cubi.
L’affermazione in campo automobilistico richiese tempo e tenacia. Dopo che si fu imposto in alcune gare correndo in proprio, ottenne dall’Alfa Romeo una vettura ufficiale per la Mille Miglia del 1930, che lo vide dominare a tempo di primato, a più di 100 km di media oraria.
Gli anni 30 lo ebbero protagonista indiscusso su strade e circuiti d’Europa, Africa e America, principalmente alla guida di Alfa Romeo della Scuderia Ferrari, Maserati e Auto Union. Dopo la Seconda guerra mondiale, pur nel declino dell’età e della salute e con l’animo prostrato dalla morte per malattia dei due figli Giorgio e Alberto, ambedue diciottenni, a nove anni di distanza l’uno dall’altro, conquistò ancora qualche vittoria e fu primattore in due corse non vinte ma sensazionalmente dominate, le Mille Miglia del 1947 e del 1948.

18


Il suo albo d’oro automobilistico comprende 92 primi posti (55 assoluti, 37 di classe), un’affermazione nel Campionato d’Europa del 1932, 3 titoli di Campione italiano assoluto (1932, 1935, 1936), 2 primati internazionali di velocità. In totale, nelle corse in circuito, fece registrare non meno di 101 volte il giro più veloce (42 in moto, 59 in auto). Scampò a una serie di incidenti agghiaccianti e morì a Mantova, nel suo letto, per una crisi cardiaca, ancora popolarissimo, l’11 agosto 1953.
Ferdinand Porsche lo definì «il più grande pilota del passato, del presente e dell’avvenire».

lettera nuvolari

 

Vittorie moto

DATA

GARA

MOTO

RISULTATO

5 novembre 1922

Campionato Mantovano Motociclistico

Harley Davidson 1000

1° assoluto

5 novembre 1922

Campionato Mantovano Motociclistico

Harley Davidson 1000

1° classe 1000

20 maggio 1923

I Circuito di Parma

Garelli Supersport 350

1° classe 350

1 giugno 1923

I Circuito di Busto Arsizio

Norton M18 500

1° assoluto

1 giugno 1923

I Circuito di Busto Arsizio

Norton M18 500

1° classe 500

8-9 luglio 1923

III Circuito del Piave

Indian Powerplus 1000

1° assoluto

8-9 luglio 1923

III Circuito del Piave

Indian Powerplus 1000

1° classe 1000

26 agosto 1923

II Giro dell’Emilia

Indian Powerplus 1000

1° assoluto

26 agosto 1923

II Giro dell’Emilia

Indian Powerplus 1000

1° classe 1000

7 ottobre 1923

II Giro Motociclistico dei Monti Peloritani

Indian Powerplus 1000

1° classe 1000

20 aprile 1924

II Circuito di Belfiore

Norton M18 500

1° assoluto

20 aprile 1924

II Circuito di Belfiore

Norton M18 500

1° classe 500

8 giugno 1924

VIII Circuito Internazionale di Cremona

Norton M18 500

1° assoluto

8 giugno 1924

VIII Circuito Internazionale di Cremona

Norton M18 500

1° classe 500

3 agosto 1924

IV Circuito di Tortona

Norton M18 500

1° assoluto

3 agosto 1924

IV Circuito di Tortona

Norton M18 500

1° classe 500

24 febbraio 1925

I Circuito di Monte Mario

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

31 maggio 1925

IV Circuito di Padova

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

12 luglio 1925

V Circuito del Lario

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

9 agosto 1925

V Coppa dell’Adriatico

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

13 settembre 1925

IV Gran Premio delle Nazioni

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

7 marzo 1926

I Circuito Ostiense

Bianchi Freccia Celeste 350

1° assoluto

7 marzo 1926

I Circuito Ostiense

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

21 marzo 1926

II Circuito Colle dell’Infinito

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

1 aprile 1926

II Reale Gran Premio Motociclistico di Roma

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

11 luglio 1926

VI Circuito del Lario

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

15 agosto 1926

VI Coppa dell’Adriatico

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

19 settembre 1926

V Gran Premio delle Nazioni

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

26 settembre 1926

II Premio Città di Lodi

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

17 aprile 1927

II Circuito di Lugo

Bianchi Freccia Celeste 350

1° assoluto

17 aprile 1927

II Circuito di Lugo

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

24 aprile 1927

II Circuito Helvia Recina

Bianchi Freccia Celeste 350

1° assoluto

24 aprile 1927

II Circuito Helvia Recina

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

5 giugno 1927

I Circuito Motociclistico del Pozzo

Bianchi Freccia Celeste 350

1° assoluto

5 giugno 1927

I Circuito Motociclistico del Pozzo

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

26 giugno 1927

III Circuito di Vercelli

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

24 luglio 1927

VII Circuito del Lario

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

31 luglio 1927

III Circuito Colle dell’Infinito

Bianchi Freccia Celeste 350

1° assoluto

31 luglio 1927

III Circuito Colle dell’Infinito

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

18 settembre 1927

VI Gran Premio delle Nazioni

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

30 settembre 1928

VII Gran Premio delle Nazioni

Bianchi Freccia Celeste 350

1° assoluto

30 settembre 1928

VII Gran Premio delle Nazioni

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

9 dicembre 1928

V Circuito Golfo del Tigullio

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

23 giugno 1929

IX Circuito del Lario

Bianchi Freccia Celeste 350

1° assoluto

23 giugno 1929

IX Circuito del Lario

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

8 giugno 1930

V Circuito di Stradella

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

6 luglio 1930

X Circuito del Lario

Bianchi Freccia Celeste 350

1° assoluto

6 luglio 1930

X Circuito del Lario

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

27 luglio 1930

VI Coppa del Mare/IX GP Moto Club d’Italia

Bianchi Freccia Celeste 350

1° classe 350

Le vittorie elencate in questa scheda sono quelle ottenute da Nuvolari nelle principali competizioni motociclistiche cui prese parte e delle quali si ha notizia certa. In totale: 49 affermazioni, di cui 15 assolute e 34 a livello di classe di cilindrata. Particolare degno di nota: dal 1925 il pilota mantovano gareggiò sempre con la Bianchi 350 e per ben 8 volte conquistò la vittoria assoluta, facendo registrare prestazioni migliori di quelle degli avversari in sella a moto di cilindrata superiore. Altri successi minori qui non presi in considerazione (non meno di 17) furono conseguiti in riunioni che negli anni 20 del Novecento si tenevano solitamente a fine stagione su velodromi o ippodromi, con formule di gara prese a prestito dal ciclismo su pista: giro con partenza da fermo, giro lanciato, inseguimento e via dicendo. All’albo d’oro motociclistico di Tazio vanno inoltre aggiunti 3 primati internazionali di velocità, stabiliti a Monza nel 1925 con la Bianchi 350 (300 chilometri, 3 ore e 400 chilometri, con medie di km/h 125,006, 121,797 e 121,428 rispettivamente), nonché 2 titoli di Campione d’Italia, conquistati nel 1924 (classe 500) e nel 1926 (classe 350).

Altri articoli...

  1. Tazio Nuvolari

Cookie Policy

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Per saperne di piu'

Approvo